istituz ue            istituz mipaaf            istituz cal               istituz fep

“Investiamo per un’attività di pesca sostenibile”.

HomeI GACCosta degli Dei

Il Territorio

L’area territoriale comprende la fascia costiera, (circa 70 km), della Provincia di Vibo Valentia e Catanzaro, e dei seguenti Comuni:

Nicotera, Joppolo, Ricadi, Tropea, Parghelia, Zambrone, Briatico, Vibo Valentia (Marina), Pizzo, Curinga, Lamezia Terme (S. Eufemia), Gizzeria, Falerna, Nocera Terinese.

mappa costadei

Sono presenti, inoltre, alcune aree protette, quali: il parco Marino Regionale Costa degli Dei, il Parco Regionale delle Serre, ZPS Lago Angitola, ZPS Dune di Gizzeria, 3 Zona SIC marine, un’area archeologica Torre Galli. L’area è caratterizzata dalla prevalenza della pesca artigianale

 
effettuata con imbarcazioni di ridotte dimensioni, che utilizzano per la pesca attrezzi fissi. Ciò, indica, un elevato grado di competenza e cultura della pesca da un lato, dall’altro limita l’operatività dell’attività che non supera di solito le centocinquanta giornate di pesca per anno. Nell’area, oltre alcuni piccoli punti di sbarco, esistono solo le due realtà portuali di Vibo Marina (commerciale, diportistico, pesca professionale) e Tropea (diportistico, piccole crociere alle Eolie, pesca professionale). Per quanto concerne, invece la situazione demografica, la zona geografica interessata comprende tutti i comuni costieri appartenenti alla Provincia di Vibo Valentia e quelli ricadenti sul versante Tirrenico della Provincia di Catanzaro; nello specifico per i due maggiori e più popolosi comuni tra questi, Vibo Valentia e Lamezia Terme, sono stati considerati, vista la specificità dell'Asse IV, i territori rivieraschi di Vibo Marina e S.Eufemia. L’area Gac di riferimento coinvolge complessivamente circa 70.000 abitanti. 

Con riferimento al settore ittico, il compartimento marittimo d’interesse è quello che si estende da Tropea a Praia a Mare.  La popolazione attiva occupata in attività di pesca e connesse, conta circa 18.000 occupati solo lo 0,77% è interessato al settore pesca (dati CCIAA di Vibo Valentia); sono presenti circa 114 barche professionali e oltre l’80% della flottaglia ha motorizzazioni inferiori ai 40 KW e opera perciò prevalentemente sottocosta.  Inoltre è insediata, con forti radici storiche e tradizionali, l’industria per la lavorazione e trasformazione del tonno (esistono ancora i resti di due grandi tonnare – Vibo Marina-Bivona e Briatico).


Il Partenariato

Responsabile partner o soggetto responsabile legale

Camera di Commercia di Vibo Valentia

SIto web: http://www.gaccostadeglidei.it/

Attori chiave/organizzazioni del partenariato

Partner pubblici

Provincia di Catanzaro, Provincia di Vibo Valentia, Comuni di: Ricadi, Tropea, Parghelia, Zambrone, Briatico, Vibo Valentia, Pizzo, Curinga, Lamezia Terme, Gizzeria, Falerna, Nocera Terinese.

Partner privati

Cooperative di Pescatori, Associazioni di Categoria (AGCI, Confcooperative, Legapesca,…)

Associazioni Ambientaliste

Lega Ambiente, Accademia Krnonos, Amici del mare

Aziende private

Villaggio Il Gabbiano, Hotel Gattopardo, Ristorante Cala del Porto, Hotel S.Chiara, Associazione Direzione SUD, Scuola Agazzi, Diving, …

 

Il PSL

Obiettivi e Piano Finanziario

Alla luce dell’analisi di scenario effettuata, sono state individuate alcune variabili chiave del territorio ritenute strategiche dal Gac per l’attivazione di processi virtuosi di sviluppo per l’area costiera e, all'interno di questi, coinvolgere ed eventualmente anche riconvertire le risorse eventualmente espulse dalla crisi del settore pesca. La prima variabile chiave individuata è quella della capacità di intraprendere uno sviluppo integrato del territorio e della filiera della pesca. La seconda variabile chiave è rappresentata dalla qualificazione dell’offerta turistica e dall’attivazione di processi di diversificazione dell’attività primaria, sulla base dei principi di sostenibilità enunciati dall'Unione Europea adeguandola al target di clientela individuato. La terza variabile chiave è costituita dalla capacità di mettere a sistema le risorse territoriali e ottimizzarne la fruibilità in termini innovativi. L’ultima variabile chiave individuata è quella dell’efficacia del sistema di governance del PSL, in grado di migliorare in modo esponenziale la potenzialità e l’efficacia dello strumento di sviluppo territoriale proposto attraverso il Gruppo di Azione Costiera.

Il Piano di Sviluppo Locale punta a realizzare interventi interdisciplinari, che nel loro complesso, puntino ad offrire un importante contributo per la riduzione delle problematiche legate all’economia della produzione e gestione del pescato dell’area interessata, anche attraverso la moltiplicazione delle opportunità di integrazione e diversificazione per le aziende del settore.

L’obiettivo generale, funzionalmente correlato alle variabili chiave richiamate sopra, si articola in sei priorità, emerse dalle concertazioni sviluppatesi fra gli aderenti al GAC, e che riguardano il rafforzamento del settore produttivo, la messa in rete e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale e l’integrazione del settore pesca nel segmento turistico. Di carattere più trasversale sono altre priorità, che riguardano la gestione amministrativa e finanziaria del progetto: il marketing, l’animazione e la sensibilizzazione; un percorso integrato di accrescimento delle competenze; un progetto di cooperazione per scambio di buone pratiche sul tema delle certificazioni ambientali territoriali, e infine l’internazionalizzazione del settore. In base alle priorità indicate sono stati individuati interventi e obiettivi specifici, che il GAC “Costa degli Dei” intende perseguire.

Uno degli obiettivi principali sarà quello di garantire una maggiore sostenibilità dell’attività di pesca attraverso:

  • la promozione del Pescaturismo e  Ittiturtismo;
 
  • il miglioramento delle infrastrutture della pesca;
  • la creazione di sinergie fra il Parco Marino e le locali cooperative di pesca;
  • la realizzazione di un sistema commerciale organizzato fra le varie cooperative ed in particolare fra quelle più vicine che coinvolga le strutture artigianali ed industriali di trasformazione, il mondo della ristorazione e dell’offerta turistica;
  • l’organizzazione di manifestazioni che coinvolgano il mondo della pesca e la sua cultura da diffondere e far conoscere nel comprensorio ed oltre;
  • la realizzazione in località strategicamente individuate di mercati ittici all’aperto del prodotto locale;
  • l’organizzazione della promozione del prodotto ittico locale attraverso appuntamenti a tema che coinvolgano anche le altre eccellenze alimentari del territorio;
  • la realizzazione di programmi pilota per una nuova regolamentazione della pesca che sia seguita e coordinata da enti di ricerca che svolgano anche azioni di restocking in mare di specie di particolare rilevanza commerciale.
  • Dall’analisi comparate delle Misure prescelte per l’elaborazione del PSL risulta quanto segue:

     grafico costa dei1

     

    Infine, considerato l’obiettivo primario del PSL di avviare una serie di interventi interdisciplinari in grado di offrire un importante contributo per la riduzione delle problematiche legate all’economia della produzione e gestione del pescato dell’area interessata, si è ritenuto opportuno distribuire le risorse finanziarie coerentemente con gli obiettivi individuati e con gli effetti attesi, anche attraverso la moltiplicazione delle opportunità di integrazione e diversificazione per le aziende del settore, 

    Di seguito viene quindi presentata la dotazione economica complessiva per misure, tipologie di intervento e

    fonti di finanziamento.


     

    Importo complessivo

    Quota pubblica

    Quota privata

    Risorse a bando*

    in % sul PSL

    Misura 4.1
    Prodotti e Servizi

     €   860.000,00

     €   516.000,00

     € 344.000,00

     €516.000,00

    100%

    Misura 4.2
    Qualità della vita /diversificazione

     €   854.500,00

     €   512.700,00

     € 341.800,00

     €512.700,00

    100%

    Misura 4.3 Valorizzazione e gestione fascia costiera

     €   317.000,00

     €   317.000,00

     €                    -  

     €317.000,00

    100%

    Misura 4.4 Promozione della cooperazione

     €     50.000,00

     €     50.000,00

     

     

     

    Misura 4.5 Formazione, Assistenza tecnica e divulgazione

     €     90.000,00

     €     90.000,00

     

     

     

    Misura 4.6
    Gestione dei gruppi

     €   114.300,00

     €   114.300,00

     

     

     

    TOTALE PSL

     €  2.285.800,00

     €  1.600.000,00

    € 685.800,00

       

     

    * Risorse finora impiegate tramite bando al 12/03/2014.

     

    Le Attività proposte

    Previsioni meteo

    Area Mobile

    ittimobile

    avaibleappstore  

    Gallery

    Powered by RTI IttiCal