istituz ue            istituz mipaaf            istituz cal               istituz fep

“Investiamo per un’attività di pesca sostenibile”.

HomeFEP CalabriaAsse IV

ASSE 4 - Sviluppo sostenibile delle zone di pesca

Descrizione Generale

L'asse 4 è una novità introdotta con il nuovo Fondo per la Pesca, che a complemento degli altri strumenti comunitari, può finanziare azioni in materia di sviluppo sostenibile e miglioramento della qualità di vita nelle zone di pesca, ammissibili nel quadro di una strategia globale di sostegno all'attuazione degli obiettivi della politica comune della pesca, tenendo conto in particolare delle implicazioni socioeconomiche. Le zone di pesca selezionate non devono necessariamente coincidere con le ripartizioni amministrative nazionali o con le zone istituite ai fini degli interventi nell'ambito degli obiettivi dei Fondi strutturali. Per l'attuazione dell'asse prioritario 4 è opportuno ricorrere ai partenariati e alle organizzazioni esistenti. Se un gruppo operante dell'asse prioritario 4 è basato su un gruppo esistente di azione locale di Leader (GAL), la stessa struttura amministrativa può essere utilizzata per l'attuazione di entrambi i fondi comunitari. I costi di esercizio comuni verranno così condivisi (in proporzione) fra il gruppo FEP e il GAL.

Obiettivi

Nell’ambito dell’Asse IV è previsto il finanziamento di azioni in materia di sviluppo sostenibile e miglioramento della qualità della vita al fine di compensare gli effetti negativi che l’attuazione della PCP ha avuto sulle aree fortemente dipendenti dalla pesca. In questa ottica, la Commissione sostiene che, vista “la diversità delle zone e delle situazioni all’interno della Comunità e tenendo conto del principio di sussidiarietà, i contributi erogati dal Fondo per lo sviluppo delle zone costiere dovranno far parte di un approccio integrato a livello locale basato su una pertinente strategia territoriale e adattato alla situazione locale, la cui progettazione e attuazione dovranno essere il più possibile decentralizzate, di preferenza con la partecipazione di operatori locali attivi sul terreno e l’adozione di una metodologiabottom-up”.”

Beneficiari

Attori locali preposti a definire la propria strategia di sviluppo sostenibile con la costituzione di un gruppo locale che riunisca rappresentanti del settore alieutico locale e di altri settori pubblici e privati. Il gruppo deve tuttavia essere sufficientemente ampio per poter portare a termine una strategia integrata di sviluppo locale e pertanto è necessario rivolgere particolare attenzione alla sua composizione, alla ripartizione dei compiti e all'attribuzione delle responsabilità, che devono essere chiare e trasparenti.

Risultati Conseguiti

Gli interventi sono stati intesi a creare e a rilanciare attività economiche, per esempio dando nuovo impulso alle attività di pesca in declino, sviluppando poli di ecoturismo, valorizzando il patrimonio naturale o architettonico in modo da attirare i visitatori, finanziando attività di formazione professionale all'interno o all'esterno del settore della pesca e così via. In particolare, il suo obiettivo consiste piuttosto nell’aiutare le comunità e zone di pesca a creare nuove fonti sostenibili del reddito e della qualità di vita. A tale scopo, intende fornire alle popolazioni, le quali devono comprendere sia i problemi, sia le aspirazioni delle comunità dedite alla pesca, gli strumenti opportuni per adeguare le soluzioni alle proprie esigenze reali. Inoltre, al fine di promuovere lo scambio di esperienze, conoscenze e best practice, sono stati concessi finanziamenti anche in favore della cooperazione tra gruppi di differenti zone di pesca che vogliano realizzare progetti di cooperazione.

Documenti di Riferimento

pdficon Misura 4.1 - Sviluppo sostenibile delle zone di pesca (16.36 KB)

Previsioni meteo

Area Mobile

ittimobile

avaibleappstore  

Gallery

Powered by RTI IttiCal